Daniel David PALMER e la nascita della Chiropratica

La chiropratica è un approccio terapeutico “non convenzionale” che consiste nella diagnosi, trattamento e prevenzione dei disturbi meccanici del sistema muscoloscheletrico, in particolare quelli associati alla colonna vertebrale, convinti che questi disturbi, attraverso il sistema nervoso, influenzino la salute generale.

L’obiettivo è migliorare la funzione, ridurre il dolore e promuovere il benessere globale del paziente attraverso tecniche manuali di aggiustamento e manipolazione della colonna vertebrale.

La chiropratica oggi è riconosciuta come una professione sanitaria legittima e regolamentata in molti paesi del mondo.

La sua integrazione nel panorama sanitario offre ai pazienti un’alternativa e un complemento ai trattamenti medici convenzionali, specialmente per coloro che soffrono di disturbi muscoloscheletrici e dolori cronici e per quei pazienti che soffro di algie causate da un ‘alterazione dell’articolazione Temporo-mandibolare e che per questo vanno incontro a mal di testa collo schiena e molte altre sintomatologie dolorose.

Tabella dei Contenuti

Principi e Applicazioni

La chiropratica si basa sul principio che “un corretto allineamento della colonna vertebrale può migliorare la funzione del sistema nervoso e, di conseguenza, promuovere la salute e il benessere”.

Alla base c’è un’attenta valutazione del paziente attraverso l’esame fisico, l’anamnesi e, se necessario, l’uso di test diagnostici come radiografie per identificare eventuali disallineamenti vertebrali.

Il trattamento consiste principalmente in tecniche di manipolazione vertebrale (note come aggiustamenti chiropratici) volte a ripristinare la mobilità articolare e migliorare la funzione.

Oltre alle manipolazioni manuali, strumenti meccanici, tecniche di mobilizzazione, i chiropratici possono utilizzare una varietà di altre tecniche, inclusi consigli su esercizi fisici, nutrizione e stili di vita, per supportare il recupero del paziente e promuovere il benessere a lungo termine.

Origini della Chiropratica

La chiropratica ha le sue radici alla fine del XIX secolo negli Stati Uniti, grazie al suo fondatore Daniel David Palmer.

Palmer, che aveva un forte interesse per le tecniche di guarigione naturale, proponeva un “approccio olistico alla cura della salute, enfatizzando l’importanza dell’allineamento vertebrale per il benessere generale”.

La filosofia chiropratica si basa sul principio che “il corpo ha una capacità innata di guarire se stesso, purché il sistema nervoso possa funzionare senza ostacoli.

Egli suggeriva che molti disturbi potessero essere trattati attraverso l’ajustementaggiustamento della colonna vertebrale mirato a correggere i disallineamenti spinali (detti anche sublussazioni vertebrali) che, secondo lui, interferivano con la funzione nervosa e causavano malattie, oltre a influire sulla capacità naturale del corpo di autoguarigione.

La chiropratica, una volta localizzato il punto dell’interferenza sulla normale trasmissione nervosa, pone come rimedio il riallineamento del rachide, mediante un impulso “diretto” eseguito con fortissima pressione delle mani sulle vertebre secondo metodiche stabilite, che provoca sempre il cosiddetto “scrocchio”. In questo modo stabilisce e mantiene la salute dell’organo senza l’uso di farmaci o trattamenti chirurgici.

Origini della Chiropratica

  • Il famoso chiropratico canadese nacque il 7 marzo del 1845 a Pickering (Ontario).
  • La sua vita è stata un percorso eclettico di curiosità intellettuale, innovazione e controversia, che lo ha portato a lasciare un segno indelebile nel campo della salute fino alla sua morte, avvenuta a Los Angeles il 20 ottobre 1913.
  • Cresciuto in una famiglia con una forte inclinazione per la medicina naturale e le cure alternative, ha dimostrato un profondo interesse per la biologia, l’anatomia e la fisiologia fin dalla giovane età, stimolato dal suo ambiente familiare ed esperienze personali con la malattia e le cure mediche tradizionali. Autodidatta appassionato, dedicò molto del suo tempo alla lettura e allo studio di vari argomenti legati alla salute e alla medicina. Si chiedeva spesso “perché alcune persone si ammalano e soprattutto perché alcuni no” e “cosa rendesse alcuni animali più forti di altri”.
  • Prima di diventare chiropratico, ebbe diverse occupazioni come apicoltore, insegnante, commerciante in una drogheria – e si interessò a varie filosofie terapeutiche dell’epoca, in particolare la magnetoterapia e lo spiritismo.
  • La professione chiropratica nasce a Davenport (Iowa USA) nel 1895, grazie a una felice intuizione di Palmer. Durante il suo lavoro di ‘curatore magnetico’, conobbe Harvey Lillard, il portinaio addetto alle pulizie del suo studio, diventato sordo 17 anni prima, a seguito di uno sforzo di sollevamento in seguito al quale aveva sentito qualcosa spostarsi nella schiena. Notato un rigonfiamento nella parte posteriore del collo, Palmer iniziò una serie di manipolazioni alla colonna cervicale superiore per 3 giorni, fino a ripristinargli l’udito.
  • Si mise quindi a lavorare su persone sorde, non riuscendole a guarire ma si accorse che, con questo trattamento, miglioravano altri tipi di disturbi.
  • Palmer fondò la prima Scuola di Chiropratica nel 1897 che 5 anni dopo laureò 15 chiropratici.
  • Ebbe un figlio, B.J. Palmer, che seguì e migliorò il suo percorso. A 24 anni scrisse il primo libro di chiropratica cui seguirono altri 38 libri e insegnò nella scuola fondata insieme al padre. Mentre D.D. Palmer fu conosciuto come lo scopritore della chiropratica, il figlio B.J. Palmer ne divenne il divulgatore.

Nel 1910 Daniel Palmer pubblica i risultati dei suoi studi in un’opera intitolata Scienza, arte e filosofia della chiropratica, dove afferma che: Una vertebra sublussata è la causa del 95% delle malattie… Il restante 5% è causato da sublussazioni che non riguardano la colonna vertebrale.

L'Origine del Nome

D.D. Palmer chiese a un suo paziente, il Pastore Samuel H. Weed, studioso di lingue antiche, di aver scoperto un tipo di trattamento per il quale non aveva ancora un nome.

Weed suggerì diversi termini e dopo averli esaminati, D.D. scelse il termine “Chiropratica”, una combinazione di due parole greche: “cheir” che significa “mano” e “praktos” che vuol dire “fatto”.

Chiropratica quindi significa “fatto con le mani”.

Storia della manipolazione della colonna vertebrale

Il trattamento basato sulla manipolazione della colonna vertebrale ha origini antichissime ed è praticata da millenni presso tutte le civiltà.

  • Risulta fosse praticata già nell’antico Egitto e nell’antica Cina.
  • Ippocrate, considerato il padre della medicina moderna, praticava la manipolazione della colonna vertebrale già nel 400 a.C., insegnando ai suoi discepoli questa arte definendola “rachiterapia”.
  • Galeno, famoso medico della Grecia Classica, è stato il primo a insegnare la corretta posizione delle vertebre spinali.
  • Solo nel XIX secolo, tuttavia, è stato dato fondamento scientifico alle tecniche tradizionali di manipolazione vertebrale.

Il vero iniziatore della moderna terapia manipolativa è il Dr. Andrew Still (1830-1917), più o meno contemporaneo di Palmer, inventore e sperimentatore di un gran numero di tecniche manipolative della colonna vertebrale, nonché fondatore dell’osteopatia.

  • Negli anni successivi ai Palmer, la chiropratica è cresciuta costantemente espandendosi prima negli Stati Uniti e in Canada, fino a estendersi poi nel resto del mondo. Attualmente è una professione sanitaria di grado primario che viene esercitata in più di 90 Paesi nel mondo.
  • Nel corso degli Anni ’60 la professione chiropratica ha:
  • gettato le fondamenta delle proprie norme d’insegnamento
  • fondato le riviste scientifiche
  • prodotto i testi della materia
  • creato istituzioni di ricerca
  • si è affermato il diritto giuridico all’esercizio della professione.

Riconoscimento come Scienza

Il percorso verso il riconoscimento della chiropratica come scienza è stato complesso e controverso, risultato di un processo evolutivo caratterizzato da dibattiti, ricerca e sviluppo professionale.

Inizialmente vista con scetticismo dalla comunità medica tradizionale – ha dovuto affrontare sfide significative inclusa l’accusa di esercizio abusivo della medicina – la chiropratica ha gradualmente guadagnato credibilità, grazie a ricerche che hanno dimostrato l’efficacia di alcune pratiche chiropratiche, specialmente nel trattamento del dolore lombare acuto e cronico, il dolore cervicale e alcune forme di cefalea.

Studi e ricerche scientifiche, studi randomizzati controllati, revisioni sistematiche e meta-analisi, hanno contribuito a chiarire i meccanismi attraverso cui le manipolazioni spinali possono influenzare il benessere dei pazienti, portando a una maggiore integrazione della chiropratica nel più ampio sistema sanitario.

Un punto di svolta significativo nel riconoscimento della chiropratica come disciplina basata sulla scienza è stata l’inclusione di trattamenti manipolativi spinali nelle linee guida cliniche per il trattamento del dolore lombare, come quelle pubblicate dall’American Pain Society e dall’American College of Physicians.

 

Riconoscimento della chiropratica in Italia

Non esiste una data precisa che segni il “riconoscimento scientifico” della chiropratica in Italia, poiché questo processo è stato graduale e si articola attraverso diversi eventi e riconoscimenti.

Tuttavia, un momento significativo per la professione chiropratica in Italia è stato il riconoscimento legale della chiropratica come professione sanitaria indipendente, grazie alla legge n.2 dell’11 gennaio 2018 (Art. 7 – Individuazione e istituzione delle professioni sanitarie dell’osteopata e del chiropratico).

 

Scopri il Programma Postura Ok

Nasce dall’interazione tra 3 SCIENZE:

  • La POSTUROLOGIA permette di verificare quali catene muscolari sono alla base dei dolori del Paziente
  • L’ODONTOIATRIA e più specificatamente la GNATOLOGIA (una sua specializzazione) permette di trattare le malocclusioni che sono alla base dei disturbi del Paziente (70% dei casi nella statistica personale).
  • La KINESIOLOGIA ci dice qual è la causa o le cause delle alterazioni posturali alla base dei dolori e indica le correzioni da apportare per ripristinare una postura corretta.

 L’efficacia del Programma Postura OK è ben documentata dalle testimonianze che trovi su questo sito e sul nostro canale YouTube di centinaia di pazienti che, in quasi 40 anni, si sono affidati al nostro programma terapeutico per migliorare sensibilmente la qualità della loro vita e risolvere definitivamente i loro disturbi.

Esistono numerose ricerche scientifiche che dimostrano una correlazione tra benessere psico-fisico ed equilibrio dell’ingranaggio dentale e tra queste le linee guida presentate dal Ministero della Salute (vedi pubblicazione del 2017 sul link sottostante).

Cosa dicono i nostri pazienti del Programma Postura Ok?

Testimonianze Video

Guarda le nostre testimonianze video e scopri come i nostri pazienti hanno risolto i loro problemi.

Condividi questo approfondimento

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Email

Interessato?

Prenota un appuntamento

Seguici sui nostri Social

Postura OK
×